Fondo nazionale per il sostegno dell`accesso alle abitazioni.

Bando di concorso per l'assegnazione di contributi per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione – Anno 2011.

Dettagli della notizia

SI INFORMA la cittadinanza che ai sensi dell'art. 11 della L. n. 431/98 e successive modifiche ed integrazione, è indetto bando di concorso per l'assegnazione di contributi per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione – anno 2011 – in esecuzione della Delibera di Giunta Regionale n. 1865 del 25.09.2012 e della Delibera di Giunta Comunale n.. le modalità per il concorso sono le seguenti: Art. 1 – Requisiti per l'ammissione Per partecipare al presente bando il nucleo familiare del richiedente – conduttore ( composto dalla famiglia anagrafica e dai soggetti a carico dei suoi componenti ai fini IRPEF ) deve possedere i seguenti requisiti: 1. essere in possesso della residenza anagrafica nel Comune di Seclì. 2. essere conduttore di un alloggio di proprietà privata o pubblica, con esclusione degli alloggi di ERP e degli alloggi inseriti nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9, siti nel Comune di Seclì. Sono altresì esclusi gli alloggi ubicati in zone di pregio come definite da accordi comunali ai sensi dell'art. 3 comma 3 della Legge 431/98 e decreti Ministeriali attuativi del 5.3.1999 art. 1 e del 30.12.2002 art. 1 comma 2; 3. nucleo familiare con reddito annuo imponibile complessivo, risultante dall'ultima dichiarazione dei redditi non superiore a due pensioni minime INPS (euro 11.985,22) rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 14% (D.M. 7.6 '99 art .1 fascia a); 4. nucleo familiare con reddito convenzionale annuo complessivo come definito dall'art. 2 punto f) della L.R. n. 54/'84, riferito all'art. 21 della L. n. 457/'78 e successive modificazioni, che viene adeguato, con D.G.R. 1479 del 01 agosto 2008 in base a dati ISTAT a Euro 14.000,00 rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24% ( D.M. 7.6.'99 art. 1 fascia b); 5. di non aver beneficiato di altre forme di sostegno al pagamento del canone di locazione, anche comunali, per l'anno 2011; 6. essere titolare di un contratto di locazione regolarmente registrato alla data di pubblicazione del presente bando pubblicato ed essere in regola con il pagamento dell'imposta di registro riferita all'anno 2011; 7. essere in regola con il pagamento del canone di locazione riferito all'anno 2011: a tal uopo dovrà essere prodotta apposita dichiarazione congiunta del proprietario e del conduttore corredata dalla fotocopia del documento di identità di entrambi, attestante la predetta regolarità. In subordine potranno essere prodotte ricevute di pagamento dei canoni di locazione regolarmente firmate dal locatore e corredate sempre dalla fotocopia della carta di identità di quest'ultimo nonché bonifici bancari o conti correnti postali attestanti l'avvenuto pagamento in favore del locatore. Art. 2 – Cause di esclusione Non possono partecipare al bando i soggetti assegnatari di alloggi pubblici in quanto già assoggettati alla riduzione prevista dall'art. 33 della L.R. 54/84. Non hanno altresì diritto a partecipare al bando: - I nuclei familiari composti dalla famiglia anagrafica e dai soggetti a carico dei suoi componenti ai fini IRPEF che sempre relativamente all'anno 2011 hanno: 1. Titolarità, da parte di tutti i componenti il nucleo familiare, dell'assegnazione in proprietà, immediata o futura, di alloggio realizzato con contributi pubblici,ovvero con finanziamenti agevolati, in qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti pubblici, sempre che l'alloggio non sia perito o inutilizzabile; 2. Richiesto, in sede di dichiarazione dei redditi, la detrazione dei redditi d'imposta prevista per gli inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale con contratto stipulato ai sensi della L.431/1998; 3. Titolarità di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su alloggio/i o parte di essi, fatto salvo il caso in cui l'alloggio sia accatastato, come inagibile oppure esista un provvedimento del Sindaco che dichiari inagibilità ovvero l'inabitabilità dell'alloggio; Art. 3 – Determinazione dell'entità del contributo Ai sensi del D.M. 7.6. '99, l'entità dei contributi da corrispondere verrà determinata secondo un principio di gradualità che favorisca i nuclei familiari con redditi bassi e con elevate soglie di incidenza del canone di locazione sul reddito. L'importo annuo del canone di locazione sarà quello risultante dal contratto di locazione regolarmente registrato, al netto degli oneri accessori. Il contributo è relativo al periodo dal 01.01.2011 al 31.12.2011 ed è calcolato dalla data di decorrenza del contratto di locazione regolarmente registrato. - Ai soggetti di cui all'art. 1 lettera c), l'incidenza del canone sul reddito risulti non inferiore al 14% ed il contributo da assegnare non deve comunque essere superiore ad euro 3.098,74/anno (fascia A); - Ai soggetti di cui all'art. 1 lettera d), l'incidenza del canone sul reddito risulti non inferiore al 24% ed il contributo da assegnare non deve essere comunque superiore ad euro 2.324,06/anno (fascia B). Per i nuclei familiari che includono ultra sessantacinquenni e/o disabili (con invalidità pari o superiore al 66%) o in presenza di tre figli minori il contributo assegnabile sarà incrementato fino ad un massimo del 25%. Inoltre il reddito convenzionale, per il quale è prevista una incidenza del 24%, si calcola detraendo dal reddito annuo complessivo del nucleo familiare euro 516,46 per ogni figlio a carico; qualora poi alla formazione del predetto reddito concorrano redditi da lavoro dipendente ( o derivanti da pensione), dopo la detrazione dell'aliquota per ogni figlio che risulti a carico il reddito è calcolato nella misura del 60% ( L.R.'84 art. 2 lett. F riferito all'art. 21 L. 457/'78). Si procederà all'assegnazione dei contributi agli aventi diritto in base alle domande che perverranno e compatibilmente con le risorse finanziarie delle quali la Regione Puglia disporrà. Per l'accertamento della situazione reddituale e patrimoniale, l'ammontare dei redditi da assumente come riferimento dovrà essere quella relativa, all'annualità precedente a quella della pubblicazione del presente Avviso Pubblico. Art. 3 – Termini e modalità di compilazione della domanda per partecipare al concorso I cittadini interessato possono presentare domanda all'Ufficio Protocollo del Comune, esclusivamente su appositi modelli disponibili entro IL GIORNO 30 NOVEMBRE 2012 a pena di esclusione. Nelle domande di partecipazione ciascun concorrente per le parti che lo interessano è tenuto a rispondere con esattezza. La domanda è formulata in autocertificazione, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, con riferimento ai requisiti di ammissibilità al concorso e deve essere compilata in ogni sua parte. La mancanza di uno dei requisiti essenziali comporterà l'inammissibilità della domanda. Gli uffici incaricati – come previsto dalla D.G.R. n. 1865/2012 – effettueranno accertamenti a campione allo scopo di accertare la veridicità di quanto dichiarato nella domanda. AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI SECLI' OGGETTO: Domanda di partecipazione al bando pubblico per l'assegnazione di contributi per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione – Anno 2011. L. 431/98 art. 11 (Dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi del D.P.R. 28.12.00 n. 445) __l__ sottoscritt__ ___________________nat_ a _____________________il________________ e res.in via ________________ n. ____ tel. ______________ Cod. Fisc.__/__/__/__/__/__/__/__/__/__/__/__/__/ __/__/__/ CHIEDE Di partecipare al bando pubblico per la concessione di contributi previsti dalla legge in oggetto. A tale scopo, consapevole delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni false e della conseguente decadenza dai benefici eventualmente conseguiti (ai sensi degli artt. 75 e 76 del DPR 445/00) sotto la propria responsabilità dichiara che il proprio nucleo familiare è così composto: N. cognome e nome luogo e data di nascita rapporto di parent. residenza cittadi nanza 1 2 3 4 5 6 7 DICHIARA inoltre - di essere stato conduttore dal___________ al______2011 di un alloggio in locazione sito in questo Comune alla via_______________, con contratto regolarmente registrato in data ___________ al n.__________ Concordato sì &\#305; no &\#305; (ex L. 431/98) – Libero sì &\#305; no &\#305; - non specificato sì &\#305; no &\#305; - che il canone mensile, risultante dal contratto di locazione registrato, al netto degli oneri accessori, per l'anno 2011 è stato di Euro ________________ - che l'alloggio mq_______è, composto da n. _________ vani, - è provvisto di ascensore Si  NO  di riscaldamento SI  NO  ed ha i caratteri tipologici compatibili con quelli dell'Edilizia Residenziale Pubblica; - che il reddito annuo imponibile ( Autonomo  Dipendente  Misto  )complessivo del proprio nucleo familiare, prodotto nel 2011 è di Euro __________________, come risulta dall'allegato_______________________ . - Altri emolumenti comunque percepiti (indennità, pensioni, ________________________ sussidi a qualsiasi titolo percepiti ivi compresi quelli esentasse) Totale Euro ____________________ - reddito inferiore ad Euro 12.159,18 ( DM 7.6.'99 art.1 fascia A) oppure - che il reddito annuo convenzionale ( Autonomo  Dipendente  Misto  ) complessivo per il 2011, del proprio nucleo familiare, come definito dall'art. 2 punto F della L.R. 54/84,riferito all'art. 21 della L. 457/78 è di Euro _________________ così determinato: a.Reddito imponibile complessivo del nucleo familiare Euro _____________________ (come risulta dall'allegato._________ b.Altri emolumenti comunque percepiti (indennità, pensioni, sussidi a qualsiasi titolo percepiti ivi compresi quelli esentasse) Euro __________________ Totale Euro __________________ c.detrazioni per ogni figlio a carico (Euro 516,46 ) Euro ___________________ Totale Euro __________________ e. Eventuale riduzione del 40% - 40% Euro __________________ sul totale di a+bc se alla formazione del reddito concorrono redditi da lavoro dipendente) TOTALE CONVENZ. Euro ______________ Il REDDITO CONVENZIONALE ( Non deve essere superiore a quello determinato dalla Regione Puglia pari ad Euro 14.000,00 art. 1 fascia B del D.M. 7.6.99) - Che nell'anno 2011 non ha beneficiato di detrazioni fiscali presenti nella normativa in materia di affitti; - Di non essere titolare, unitamente agli altri componenti del nucleo familiare anagrafico, di diritto di proprietà, comproprietà, usufrutto, uso ad abitazione su un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo stesso; - Di non essere assegnatario di alloggio pubblico ai sensi della L. 54/84; - Che il proprio nucleo familiare è formato da n.______ componenti di cui n.__________ figli a carico; - Di essere in regola con il pagamento dei canoni di locazione, oggetto della richiesta di contributo, come da allegata documentazione. - Di aver preso piena conoscenza di tutte le norme e condizioni stabilite nel relativo bando e si impegna a produrre ogni altra documentazione che il Comune riterrà necessario acquisire nonché a fornire ogni notizia utile , nei termini e modalità richieste. __ l__ sottoscritt___ dichiara di essere informat__, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 (T.U. privacy) che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell'ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa. Galatone, _____________ FIRMA DEL DICHIARANTE ______________________________________ (da apporre in presenza di pubblico ufficiale) Allegati: - Copia contratto di locazione; - Copia del Mod. CUD 2012, del mod. 730/12, del mod.Unico 2012 ecc. relativa ai redditi di tutti i componenti il nucleo familiare per l'anno 2011 o, in mancanza; - Attestazione I.S.E.E, rilasciata conformemente al disposto del DPCM 18/05/2001, completa di Dichiarazione Sostitutiva Unica; - Permesso di soggiorno o carta di soggiorno solo per gli extracomunitari; - Documentazione attestante l'avvenuto pagamento dei canoni di locazione 2011; Per coloro i quali dichiarano reddito zero alla domanda dovrà essere allegata: a)-dichiarazione relativa alla fonte accertabile del reddito che contribuisce al pagamento del canone, oppure; b)-Nel caso in cui il richiedente dichiari di ricevere sostegno economico da altro soggetto, allegare autocertificazione dello stesso che attesti la veridicità del sostegno e il reddito posseduto, oppure c)-Certificazione dell'Assistente Sociale che attesti che il soggetto richiedente fruisce di Assistenza da parte dei Servizi Sociali. N.B.  Qualora la dichiarazione dovesse essere presentata da incaricato o a mezzo posta, DEVE essere allegata la fotocopia di un documento di identità del dichiarante.  L'Amministrazione si riserva di effettuare dei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni (art. 71, comma 1, DPR 445/2000). Verbale letto, confermato e sottoscritto. Il Presidente f.to Prof. Luigi Fernando NEGRO Segretario Comunale f.to Dott. ssa Milena MAGGIO

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su